In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL LIGURIA – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa

CONFEDERAZIONE ITALIANA SINDACATI LAVORATORI

#FUTUROALLAVORO, TANTISSIMI DALLA LIGURIA A ROMA

 

51956140 940809526109706 3656099831367073792 o

 

 

Guarda le foto che si trovano sulla pagina Facebook di Cisl Liguria

Sciopero autotrasporto, Fit Cisl Liguria: "Si deve tutelare la sicurezza degli autisti"

autotrasporto scioperoGenova - 14 gennaio E' scattata lo sciopero di due giorni dell'autotrasporto. Uno sciopero nazionale indetto dalle sigle sindacali Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti. Oltre al comparto del trasporto merci aderiscono allo stop dal lavoro anche i settori della logistica e degli spedizionieri. A livello nazionale lo sciopero è valido solo per la giornata odierna mentre in Liguria si estenderà di ulteriori 24 ore

dunque interessando anche l'intera giornata di domani martedì 15 gennaio. A livello nazionale lo sciopero è valido solo per la giornata odierna mentre in Liguria si estenderà di ulteriori 24 ore, dunque interessando anche l'intera giornata di domani martedì 15 gennaio.“Questi due giorni di sciopero sono per sollecitare la Commissione Europea a dire no all’approvazione della legge che vedrebbe ridurre i tempi di riposo degli autisti: così si metterebbe a rischio la sicurezza dei lavoratori e di tutti coloro che percorrono le autostrade in Europa. Cosi il riposo sarebbe ridotto a due giorni in tre settimane e una tale regola vedrebbe i paesi dell’est europeo attivare un dumping verso le altre nazioni”, spiega Mauro Scognamillo, segretario generale Fit Cisl Liguria. 

Stampa Email