In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL LIGURIA – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa

CONFEDERAZIONE ITALIANA SINDACATI LAVORATORI

#FUTUROALLAVORO, TANTISSIMI DALLA LIGURIA A ROMA

 

51956140 940809526109706 3656099831367073792 o

 

 

Guarda le foto che si trovano sulla pagina Facebook di Cisl Liguria

Manifestazione unitaria Cgil Cisl e Uil: in migliaia sabato a Roma dalla Liguria per dare #FuturoalLavoro

Cgil Cisl Uil LiguriaGenova, 05-02-2019: Saranno migliaia i lavoratori, i cittadini, i pensionati che partiranno dalla Liguria per partecipare alla manifestazione nazionale di Cgil Cisl Uil prevista per sabato prossimo a Roma, in piazza San Giovanni. Decine di pullman, un treno speciale, mezzi privati: sarà folta la delegazione di Cgil, Cisl e Uil che partirà da tutte le province 

 per prendere parte alla manifestazione a sostegno della piattaforma unitaria con la quale le tre confederazioni avanzano le loro proposte al governo in materia di lavoro e sviluppo.

Le OO.SS intendono aprire un confronto serio e di merito sulle scelte avanzate con la Legge di Bilancio che, invece, non danno risposte adeguate a lavoratori, cittadini e pensionati. “La Legge è insufficiente e recessiva perché taglia gli investimenti produttivi fondamentali per la crescita – dichiarano Federico Vesigna, Luca Maestripieri, Mario Ghini, rispettivamente segretari generali di Cgil, Cisl, Uil Liguria - Il provvedimento non diminuisce la pressione fiscale sul reddito da lavoro dipendente e da pensione, non favorisce la creazione di lavoro stabile né la coesione del Paese e non rafforza le infrastrutture sociali. Il lavoro si crea, non si inventa: per questo motivo chiediamo più investimenti pubblici che aumentino occupazione e crescita anche in un’ottica di sviluppo sostenibile, investimenti in infrastrutture materiali, digitali e sociali per sviluppo, innovazione e rilancio di tutti i territori. Il nostro Paese ha bisogno di mettere in sicurezza il territorio attraverso il contrasto ai disastri legati ad eventi sismici e al dissesto idrogeologico, la Liguria ha bisogno di rialzarsi dopo i tragici eventi che hanno colpito duramente la popolazione e l’economia tra alluvioni e il crollo del ponte Morandi. Il lavoro stabile, inoltre, si favorisce se costa meno del lavoro precario, riducendo stabilmente ed in maniera significativa il cuneo contributivo/fiscale per i contratti a tempo indeterminato”.  
La manifestazione partirà da piazza della Repubblica alle ore 9,00 e proseguirà con un corteo verso piazza San Giovanni in Laterano dove, alle ore 11.00, sono previsti gli interventi conclusivi dei segretari generali Maurizio Landini, Annamaria Furlan, Carmelo Barbagallo.  

Stampa Email